FIBER

La tecnologia Climapsule consiste nell’applicare nelle zone di maggior sviluppo di calore corporeo un filato basato su materiali a cambiamento di fase per una gestione avanzata delle condizioni di temperatura ed umidità. Si tratta di filati brevettati, in origine sviluppati in campo aerospaziale per la NASA per proteggere gli astronauti dalle temperature estreme nello spazio, che sono in grado di assorbire, conservare e rilasciare il calore in maniera intelligente: in caso di temperatura corporea in eccesso il calore viene assorbito, se si abbassa viene rilasciato. Questo è permesso attraverso delle microcapsule incorporate nelle fibre e protette da una membrana di polimeri che ne garantisce una lunga durata. A differenza degli altri filati, non si bassa sulla capillarità e sull’espulsione del sudore dalla pelle, ma interviene prima, riducendo l’emissione stessa e bilanciando la temperatura.


Si tratta di un filato altamente performante sotto il punto di vista di traspirabilità, isolamento e leggerezza. In situazioni di attività non troppo intense permette la traspirazione del calore verso l’esterno, sotto forma di vapore, mentre in caso di attività intensa, grazie al basso coefficiente di assorbimento dei liquidi (azione idrofobica) e all’azione triboelettrica, il sudore prodotto sotto forma di liquido viene trasferito dalla parte più calda (pelle) a quella più fredda verso l’esterno, mantenendo sempre la pelle asciutta e la temperatura costante. La termoregolazione è favorita dalla bassissima conduttività termica che lo rende più isolante della lana. Risulta essere pertanto una barriera verso il clima esterno e al contempo traspirante mantenendo la pelle calda nei mesi invernali e fresca in quelli estivi. La gestione della temperatura corporea è un aspetto importante nella performance sportiva: il corpo sotto sforzo produce più calore e si passa da 1-1,5 kcal al minuto a 6-7, fino a raggiungere le 15-20 kcal al minuto, a seconda dello sport. A questo va aggiunta la variazione della temperatura dell’ambiente esterno in relazione della quale, il corpo reagisce dissipando calore soprattutto sotto forma di vapore al di sopra dei 18 °C. Se il corpo non è in grado di dissipare calore e la temperatura interna aumenta, lo stesso accade anche per  la sudorazione e il sangue viene diretto verso lo strato superficiale della cute (per espellere il calore) sottraendolo ai muscoli e con esso la fornitura di ossigeno. Un’altra caratteristica fondamentale è la leggerezza, dovuta al suo basso peso specifico; senza rinunciare a comfort ed isolamento termico.


La tecnologia Puresilver consiste nell’applicazione di un filo di Nylon con incorporato puro argento al 99.9% le cui proprietà sono state verificate da test clinici effettuati da diverse università (Statale della Pennsylvania, Cornell, New York, Namsa e Tokai) e utilizzato dalle forze speciali USA, NASA, atleti olimpici e nel campo medicale. Non si tratta di un prodotto chimico o di nanotecnologia, ma semplicemente di argento le cui proprietà si manterranno anche dopo numerosi cicli di lavaggio (testato su 250) essendo legato a un polimero in maniera irreversibile, un tutt’uno con la fibra e non trattato solo superficialmente. Morbido e flessibile elimina batteri, funghi e di conseguenza i cattivi odori che sorgono in combinazione con il sudore (riduzione fino al 99.9% in 1h). Per effetto della catalizzazione, a maggior calore ed umidità corrisponde una maggiore efficacia. Il sudore, in combinazione con l’aria, ossida l’argento che rilascia ioni positivi attratti dai batteri caricati negativamente. Entrando nella membrana della cellula, attaccano il DNA inibendo la proliferazione e mutazione. Ha una funzione di termoregolatore grazie alla sua conduttività termica che permette di dissipare il calore in eccesso. Antistatico, assorbe e neutralizza le cariche elettrostatiche superficiali.


La tecnologia Carbon consiste nell’applicazione di un filato, risultato dell’unione di fibre tessili con un filamento continuo a base di carbonio attivo. Antistatico, protegge il corpo dagli effetti negativi derivanti dalle cariche elettrostatiche e grazie all’elevata conducibilità, favorisce l’evaporazione del sudore bilanciando la temperatura con una piacevole sensazione di benessere. Il minore aumento della temperatura corporea si traduce in minore fabbisogno di ossigeno e riduzione dei battiti cardiaci e dell’acido lattico. Queste proprietà influiscono direttamente sulle performance, con riduzione della fatica e aumento dell’energia soprattutto in situazioni di alte temperature e prove di resistenza. Batteriostatico, elimina gli odori.


Il filato Q2 è un poliammidico che si basa sul FIR, Far Infrared Rays. Il calore umano viene assorbito attraverso i minerali bioattivi (cristalli attivi di bioceramica) contenuti nelle fibre e viene restituito naturalmente allo strato superficiale della pelle sotto forma di raggi infrarossi lontani, innocui ed impercettibili, che penetrano nella pelle andando a stimolare la microcircolazione sanguigna con conseguente miglioramento delle performance atletiche (se si indossa il capo 30 minuti prima dell’attività) e accelerazione del recupero muscolare (indossando il capo almeno 6 ore dopo l’esercizio sportivo). Si tratta di una tecnologia brevettata, testata scientificamente mediante protocolli internazionali e riconosciuti, condotti da laboratori indipendenti. Incorporata nella fibra, mantiene la sua efficacia, anche dopo un numero illimitato di lavaggi. Certificato OEKO-TEX® CLASSE I è sicuro per la salute umana.


Le pecore, da cui si ricava la lana merino, vivono in ambienti con forti escursioni termiche, come vento, umidità e proliferazione di parassiti, perciò hanno sviluppato particolari caratteristiche per un perfetto adattamento a tale clima. Esternamente la fibra è rivestita da squame embricate (come le tegole del tetto), che impediscono la proliferazione di batteri, parassiti, muffe e odori, oltreché svolgere la funzione di ancoraggio tra fibre vicine. Queste, unitamente, alle numerose ondulazioni elastiche, ne danno l’arricciatura, la cui struttura permette di inglobare l’aria (ottimo isolante), senza disperderlo verso l’esterno. Un eccellente isolante termico, che isola i corpi al suo interno, senza scardarlo in eccesso, ma mantenendo il calore prodotto dal corpo. D’estate impedisce al calore esterno di venire a contatto con il corpo, mentre in inverno, impedisce al calore del corpo di disperdersi nell’ambiente. La lana merino ha una notevole capacità traspirante e potere igroscopico: assorbe l’umidità e la trasporta al nucleo della fibra fino al 33% del suo peso specifico, lasciando la superficie asciutta e senza dare al tatto alcuna sensazione di umidità. L’attrito generato dal movimento di frizione tra i 2 tipi di cellule costituenti il nucleo, in questo procedimento meccanico di trasferimento, aiuta inoltre a “ripulire” la cellula. Vengono così eliminati i batteri ed i cattivi odori. In aiuto a questa azione antibatterica interviene anche la cheratina, proteina naturale della lana. La lana Merino anche se bagnata, per via del sudore, continua a scaldare. Durante l’assorbimento, attraverso il processo esotermico (trasformazione che comporta un trasferimento di calore dal sistema all’ambiente), le proteine contenute nelle fibre si riscaldano non appena si bagnano. Questo avviene finché le fibre non sono sature di umidità, è pertanto consigliato indossare il capo completamente asciutto. É dotata di proprietà elastiche (capacità di allungarsi e accorciarsi alla dimensione originaria senza rompersi) ed è resiliente, in grado di riprendere la forma primitiva, dopo essere stata sottoposta a piegature e tensioni. Rispetto alla lana normale, con diametro maggiore ai 25 micron, dopo i quali la pelle inizia ad irritarsi, ha un diametro inferiore ai 20 micron, che le permette di dare una piacevole sensazione di morbidezza al tatto e di adattarsi perfettamente al corpo anche durante i movimenti. Infatti, le fibre maggiori di 25 micron (per es. i capelli sono di 30 micron), quando vengono a contatto con la pelle, non arricciandosi, irritano i follicoli piliferi provocando una sensazione di fastidio. Asciuga rapidamente, è elettrostatica, naturale, sostenibile è molto leggera (peso).
Lavaggio: è consigliato utilizzare detersivi che non contengano ammorbidenti o enzimi proteasi (contenuti ad esempio nei detersivi per lane normali). Tali enzimi possono dividere e danneggiare le molecole proteiche della più fine lana merino, portando a rigonfiamento delle fibre e infeltrimento. È consigliato un risciacquo dopo ogni lavaggio, per rimuovere tutti i residui di detersivo. Se questi non vengono rimossi, potrebbero attaccarsi i batteri perdendo anche la proprietà anti odore.


Soffice, caldo, asciutto e resistente. Realizzato con fibre ultrasottili impermeabili, asciuga il 20% più rapidamente della lana merino garantendo un’elevata traspirazione ed espulsione del sudore. Nonostante sia di peso leggero e di volume ridotto, garantisce il caldo durante le stagioni più rigide.


Fibra multifilamento elastica, morbida al tatto, che assicura libertà di movimento e adattabilità al corpo. Mantiene il corpo caldo e asciutto grazie all’isolamento termico creato dal nucleo cavo tra i suoi filamenti e al principio della capillarità che trasporta l’umidità verso l’esterno dove evapora.
Si tratta di un tessuto intelligente che si autoregola supportando la termoregolazione anche in condizioni climatiche estreme.